Isolati – Iris Bonetti

Autore: Iris Bonetti Titolo: Isolati Casa editrice: Self publishing Pagine: 487 Genere: Avventura   Cari amici librosi, questo mese vi parlo del romanzo “Isolati” di Iris Bonetti. Un romanzo di avventura, mistero, passione, amore e lotta per la sopravvivenza. Una storia che scava, che affonda le radici ed esplora la vera natura umana, nel suo [...]

Segnalazione – Lachesis – Federica Zaninoni

Cari amici librosi, oggi vi segnalo “Lachesis” di Federica Zaninoni, edito da Kimerik edizioni. Un romanzo, un thriller, che affronta numerose tematiche dallo stalking alla violenza sia fisica che psicologica, fino ad affrontare una tematica particolare quella del DDI o Disturbo Dissociativo d’Identità, un’alterazione dello stato di coscienza dell’individuo che determina e provoca un’amnesia o [...]

Segnalazione – 25 dicembre – Armando Ortolani

  Cari amici librosi, oggi vi segnalo il libro “25 dicembre” di Armando Ortolani, edito da Kimerik edizioni. Un libro, questo, che vuole lanciare un messaggio, il problema della società attuale dell’aver dimenticato, quasi disprezzato, il piacere delle piccole cose, i riti e le tradizioni importanti che uniscono ognuno di noi, preferendo il superficiale. Ciò [...]

Non vendere i tuoi sogni, mai – Umberto Lucarelli

Autore: Umberto Lucarelli Titolo: Non vendere i tuoi sogni, mai Casa editrice: Bietti Pagine: 92 Genere: narrativa/autobiografia   Cari amici librosi, questo mese vi parlo del libro di Umberto Lucarelli “Non vendere i tuoi sogni, mai” edito da Bietti. Questa di cui vi parlerò è una storia particolare, un’autobiografia, decisamente articolata nei suoi sbalzi temporali, [...]

Le assaggiatrici – Rosella Postorino

Vincitrice del premio Campiello, la vicenda narrata da Rosella Postorino ha preso spunto da una storia vera, quella di Margot Wölk, l’ultima assaggiatrice di Hitler. La Postorino dopo aver letto un articolo di giornale che trattava della storia di Margot Wölk, rimase colpita dalla sua testimonianza. Un ruolo, quello delle assaggiatrici, che fino a quel momento era sconosciuto ai più. Un romanzo delicato e profondo che mostra la guerra da un punto di vista diverso, non il consueto a cui siamo abituati, ma quello delle donne tedesche, di chi la guerra l’ha vissuta dentro la cosiddetta “tana del lupo” nel periodo culmine della crudeltà nazista.

Il non-materno – Giovanni Battista Savona

Un’autobiografia intensa e ricca di colpi di scena. Una storia particolare, densa di avvenimenti che toccano tematiche delicate. Quella raccontata da Giovanni è una rivalsa sulla vita, sulla sofferenza, che affronta e mostra le varie facce della violenza da quella fisica fino a toccare i meandri della psiche, alla lotta per la sopravvivenza, ma che nonostante tutto incoraggia ad andare avanti, a resistere ai fallimenti degli obiettivi prefissati, perché ciò che è realmente importante è altro. L’importante è lottare, l’importante è vivere.

Lager 33 – Lilia Bicec Zanardelli

Una storia sul tormento vissuto dai deportati nei lager stalinisti, dei luoghi di tortura, in cui il patimento fisico e quello psicologico camminavano assieme, distruggendo l’individualità di ogni essere umano. Quando ogni deportato non era altro che un numero, e nulla più. Un viaggio, quello descritto da Lilia, nella realtà stalinista. Un lungo cammino dalla Moldavia fino alla Siberia, nelle vaste regioni disabitate, luoghi perfetti per ospitare i campi di prigionia: i gulag.

Né di Eva né di Adamo – Amélie Nothomb

Una storia autobiografica, una storia d’amore ambientata in Giappone, un Paese dove l’autrice ha trascorso l’infanzia e dalle sue parole, dalle pagine di questo libro, sgorga il suo immenso amore per questa cultura così particolare. Una scrittura che riesce a strappare sorrisi in chi legge. Grazie al suo stile semplice e chiaro, vero, nel mostrare, a chi non ne è a conoscenza, una tradizione distante da quella occidentale ma paradossalmente vicina e comprensibile. Grazie alla forza della sua narrazione, la Nothomb costruisce parola dopo parola, concetto dopo concetto, un ponte tra le due culture. Un messaggio importante ora più che mai; l’accogliere culture diverse cercando di comprenderne il punto di vista. La nostra dovrebbe essere una cultura fatta di ponti di parole. Creiamo ponti, creiamo legami.

Almarina – Valeria Parrella

Un romanzo introspettivo, che affonda le radici nei pensieri della protagonista in un insieme di riflessioni, ricordi e vicende. Dove due solitudini si incontrano, si uniscono e si ritrovano creando una completezza fino a quel momento sconosciuta. Il trovare la libertà in una prigione. Un ossimoro, un paradosso per far riflettere come ciò che ci circonda, in realtà, non sempre è come appare ma vi sono innumerevoli sfaccettature. Quando una nuova vita è ancora possibile.

L’inconfondibile tristezza della torta al limone – Aimee Bender

Un libro che trasporta il lettore in un viaggio misterioso e magico, in un mondo amplificato dove gli alimenti riescono a esprimere sentimenti, a parlare, a mostrare rabbia e frustrazione, gioia e tenerezza, dove sarà una bambina di nove anni a prendere per mano chi legge e mostrargli quel mondo emozionale e culinario. Una storia che si discosta leggermente dalla narrativa ma che ha in sé un ingrediente che si avvicina al fantastico e al soprannaturale, che permette al lettore di affacciarsi a un potere diverso da quello a cui è abituato ma che ugualmente trascina, inesorabile.